Parliamo di noi: la nostra azienda

Ieri e oggi, maestri di qualità

Dalla torrefazione nel centro di Vercelli aperta negli anni Cinquanta al moderno stabilimento attuale, quella di Mokaor è la storia di un grande amore per il caffè. Dalla miscela “biscottata” ideata dal fondatore Cavalier Cassi alle numerose qualità di caffè curate personalmente dal genero Dott. Gianni Alessio, oggi alla guida dell’azienda, la passione per il caffè si tramanda di generazione in generazione, da sessant’anni. Oggi Mokaor produce – con la stessa cura e attenzione di una volta – un’ampia varietà di superbe miscele per espresso, destinate al mercato locale e internazionale, da gustare al bar oppure a casa. Una ricca gamma di prodotti, tutti piccoli gioielli del gusto.

  • Prodotti di qualità TOP
  • Ottimo servizio clienti
  • 30 giorni di reso gratuito per prodotti integri
cms-img

Il nostro team

L'azienda oggi può contare sulla forza di 25 persone tra dipendenti e agenti.

Anni Cinquanta: la torrefazione in centro a Vercelli

Molte delle principali aziende produttrici di caffè in Italia furono, agli esordi, solo piccole torrefazioni con annessa drogheria.
Così, anche la storia del caffè Mokaor affonda le sue radici in un negozio sito nella via principale di Vercelli, corso Libertà. Qui, nel 1954, il Cavalier Giuseppe Cassi aprì la sua torrefazione, dove il caffè veniva tostato e venduto al pubblico, al piano terreno di un’antica palazzina di origini quattrocentesche. Il locale è tuttora aperto al pubblico, anche se la produzione fu ben presto spostata in spazi più ampi, a seguito del successo dell’azienda.

Anni Sessanta: la miscela del Cavaliere

Alla fine degli anni ’50, il Cavalier Cassi affiancò all’attività di torrefazione la vendita di macchine da caffè per i bar, diventando ispettore della nota casa produttrice Faema. Tuttavia, da grande intenditore di caffè qual era, non riusciva a trovare una miscela per le macchine dei bar che lo soddisfacesse appieno. Iniziò così a sperimentare diverse miscele e lavorazioni nella torrefazione di famiglia, e ben presto individuò la radice del problema: il caffè era troppo tostato e questo, a causa delle alte temperature delle macchine da bar rispetto alla moka casalinga, ne rovinava l’aroma.

Provò dunque a tostare meno i chicchi, “biscottandoli” e mantenendoli più chiari rispetto alle miscele degli altri produttori. Individuò poi il miglior abbinamento tra le diverse qualità di caffè, e ottenne la sua miscela, equilibrata e piacevole al palato, perfetta per i bar. Il caffè Mokaor incontrò subito grande successo nella zona, tanto che in molti si recavano appositamente a Vercelli dalle località vicine per acquistarlo. Sperimentazione e tenacia, unite a un grande amore per il caffè, furono gli ingredienti che decretarono la nascita della nuova miscela e, di conseguenza, il successo dell’azienda.
Gli sforzi del Cavalier Cassi furono premiati e, grazie anche al suo spirito imprenditoriale, già intorno alla metà degli anni Sessanta la Mokaor si spostò in una nuova sede, dove poter ampliare la torrefazione e iniziare il commercio all’ingrosso del caffè.

Dagli anni Ottanta ad oggi: una moderna torrefazione con spirito artigianale

Il successo di Mokaor continuò nei decenni successivi e verso la metà degli anni Ottanta fu necessario ampliare nuovamente gli stabilimenti produttivi.
Venne pertanto costruita la nuova sede di Corso Milano a Vercelli,che attualmente ospita tuttora l’azienda, dotata di un impianto di torrefazione tecnologicamente avanzato. Nei primi anni Novanta, il dottor Gianni Alessio, genero del Cavalier Cassi, subentrò al fondatore nella direzione dell’azienda presso cui aveva iniziato a lavorare fin dagli anni ’70. Per quanto molto più grande e attiva in Italia e all’estero, la Mokaor continua a restare un’azienda a conduzione famigliare fortemente radicata nel suo territorio d’origine, il Vercellese. Ancora oggi, ogni mattina, il dottor Alessio degusta personalmente tutte le miscele Mokaor, per assicurare il mantenimento dei più alti standard di qualità e un caffè dal gusto ottimale.

2012: un caffè da Medaglia d’Oro

“Intenso”, una delle più pregiate miscele Mokaor, è stata insignita della medaglia d’oro in occasione dell’International Coffee Tasting 2012.
26 giudici da 11 Paesi hanno valutato 113 diversi caffè provenienti da 13 Paesi: un banco di prova davvero internazionale che ha visto il riconoscimento della miscela ideata pochi anni prima dalla sperimentazione Mokaor. Il professor Odello, presidente dell’Istituto Internazionale Assaggiatori Caffè e professore di Analisi sensoriale in diverse università italiane e straniere, ha riconosciuto ai caffè vincitori “una straordinaria ampiezza aromatica” a cui si accompagna “un corpo che, pur di spessore, evidenzia rotondità e setosità”.

2016: un altro premio, questa volta internazionale.

Nel 2016 vogliamo alzare il tiro, presentiamo due miscele e una cialda: Intenso, Super Bar e cialda Pausa Caffè a Bruxelles. 120 giudici, esperti del gusto tra Chef e Sommelier di tutto il mondo. Un ennesimo successo, tutte e 3 le referenze presentate raccolgono il favore della giuria, conquistando 2 e 3 stelle d'oro all'International Taste and Quality Insitute.